Binario morto per l’origine della pasta e del riso in etichetta. L’indicazione obbligatoria dal febbraio 2018 destinata a non essere applicata. Il pasticcio di Martina e Calenda che dimenticano le regole europee

Binario morto per l’origine della pasta e del riso in etichetta. L’indicazione obbligatoria dal febbraio 2018 destinata a non essere applicata. Il pasticcio di Martina e Calenda che dimenticano le regole europee
Il decreto pubblicato sulla Gazzetta ufficiale il 16-17 agosto che prevede l’indicazione obbligatoria dell’origine della materia prima sulle confezioni di pasta e riso entro il febbraio 2018 probabilmente non diventerà mai operativo. L’indicazione è stata fortemente voluta dai ministri delle Politiche agricole Maurizio Martina e dello Sviluppo economico Carlo Calenda, che speravano di ricevere un …
Author: Redazione Il Fatto Alimentare
Vai all’articolo originale

Powered by WPeMatico