Biossido di titanio ancora sotto accusa: alterazioni della flora intestinale e infiammazione. I risultati di uno studio australiano sui topi

Biossido di titanio ancora sotto accusa: alterazioni della flora intestinale e infiammazione. I risultati di uno studio australiano sui topi
Ancora una volta il biossido di titanio (TiO2) è sotto accusa. Lo è in particolare la sua versione “nano”, costituita da particelle di dimensioni comprese tra 1 e 100 nanometri (un nanometro è tra 40 e 80 mila volte più sottile di un capello), molto usata negli alimenti, nei farmaci, nei cosmetici, nei dentifrici, nei …
Author: Agnese Codignola
Vai all’articolo originale

Powered by WPeMatico